Aprile 25, 2019 11:20:07

sitemap

 


01.04.2008
– Avvio dell’iniziativa di sistematica promozione dei libri editi/stampati dalla Fondazione nel giornale “Redesteptarea”.


01.05.2008
– Sponsorizzazione dell’edizione e della stampa di alcuni volumi raggruppati per collezioni o serie, come segue:

 - Relazioni militari esterne della Romania nel XX secolo;
 - Il calvario dei prigionieri romeni nella Prima Guerra Mondiale, vol. III.


25.10.2008
– Deposizione di corone di fiori sulla Tomba del Milite Ignoto, in occasione della Giornata dell’Esercito, da parte di una delegazione della Fondazione “Generale  Stefan Gusa”, composta del generale N. Spiroiu e del generale N. Mateescu.


30.10.2008
– Partecipazione e allocuzione di un rappresentante della Fondazione all’anniversario della Scuola di Applicazione Carri Armati e Auto di Pitesti. Evocazione della figura di Gusa Stefan, ex allievo di questa scuola.
 - Presentazione, nell’ambito della trasmissione “L’ora dell’esercito” di Radio Romania Attualità e Radio Romania International, della rubrica “Personaggi in uniforme”, dedicata alla presenza di personalità civili e militari in seno all’Esercito Romeno, e ad alcuni momenti storici particolarmente rilevanti della storia di quest'ultimo. I temi affrontati nelle diverse puntate riguardano l’impatto che i contatti con l’esercito ebbero su alcune grandi personalità romene. Questi medaglioni, elaborati soprattutto in base a ricerche dettagliate negli archivi militari, hanno offerto informazioni biografiche inedite su scienziati, scrittori, pittori, scultori, poeti, attori, politici, diplomatici, comandanti dell'Esercito Romeno, ecc., diventati grazie alla loro attività personalità rappresentative della storia e della cultura del popolo romeno.
 Questi aspetti, generalmente sconosciuti finora, gettano luce su momenti inconsueti  della vita di queste personalità, come, per esempio, il periodo del servizio di leva, oppure quello in cui parteciparono alle campagne  del 1916 – 1919 o del 1941 – 1945.
 Gli ascoltatori hanno così rivissuto insieme a Camil Petrescu, Victor Ion Popa, Ion I.C. Bratianu, Gheorghe Bratianu, Ion Mihalache, Oscar Han, Ion Jalea, Mihail Sadoveanu, Matila Ghyka Costiescu, Ion Trivale, George Emil Palade, Anghel Rugina, George Vraca, Horia Hulubei, Jean Bart, ecc.  i momenti drammatici della guerra, oppure l’atmosfera sublime di accadimenti definitori del divenire del popolo romeno, come la Grande Unione del 1918. Quelli appena menzionati sono soltanto alcuni dei nomi del lungo elenco di personalità al centro di queste interessanti e istruttive presentazioni. Gli echi dell’attività di queste persone raggiungono anche i romeni presenti all’estero mediante la trasmissione “Voci da casa”, ospitata dall’emittente Radio international.
 - Presentazione da parte dell’emittente Radio Romania di diversi libri editi e stampati sotto l’egida della Fondazione.

15.12.2008
– Sponsorizzazione delle spese di stampa della rivista “Rezerva Ostirii Romane”, in una tiratura di 700 esemplari.


21.12.2008 – Collaborazione con l’Università di Pitesti per l’organizzazione della VIIa edizione della Sessione nazionale di comunicazioni scientifiche degli studenti, intitolata “La ricerca studentesca nel III° millennio”. Assegnazione dei premi della Fondazione “Generale  Stefan Gusa” - consistenti in scritti editi con il sostegno finanziario della nostra organizzazione - agli autori delle migliori comunicazioni presentate alla Sessione internazionale degli studenti delle facoltà di storia, e alla Sessione annua degli studenti della Facoltà di Scienze socio-umanistiche della stessa università.


21.12.2008 – Sponsorizzazione della stampa dei materiali pubblicitari, dei regolamenti e delle schede tecniche concernenti le insegne araldiche dell’Associazione Nazionale dei Quadri militari in riserva e in ritiro “A.I. Cuza”.


22.12.2008
– Deposizione di corone di fiori al monumento del generale Stefan Gusa ubicato nel villaggio di Spataru. Oltre ai rappresentanti della Fondazione, vi parteciparono anche quelli della guarnigione di Buzau, della polizia, della gendarmeria, dei paracadutisti, di SRI, dei veterani di guerra, e dell’Associazione dei Quadri militari di riserva e in ritiro, così come bambini e studenti del villaggio natale del generale. Messa commemorativa in memoria del generale Stefan Gusa.